Doriani Cashmere: la storia di un marchio
Il marchio Doriani ha alle sue spalle due generazioni che hanno fatto dello stile e della più ricercata qualità i principali valori imprenditoriali.
Negli anni '30, la prima azienda era specializzata nella produzione di cinture e bretelle di raffinata eleganza; abbastanza creativa da individuare particolari brevetti, atti a rendere unici e più funzionali i prodotti delle sue collezioni; un esempio sono le cinture e le bretelle pensate per la Marina Militare, dotate di contenitore anfibio, assolutamente impermeabile, per ospitare il necessaire da fumo.
La seconda generazione è quella che invece ha fatto nascere una delle prime aziende di abbigliamento specializzate nella produzione di capi spalla: cappotti, impermeabili, tailleur, per uomo e per donna, con una distribuzione in 24 negozi di proprietà sparsi nel nord Italia.

Erano gli anni del dopoguerra, l'azienda si chiamava STORM ed era tra le poche, se non l'unica dell'abbigliamento, a partecipare alla Fiera Campionaria di Milano con un suo stand come testimoniano le numerose immagini fotografiche ancora esistenti.
Il primo dei 24 negozi era a Milano in via Manzoni, sviluppato su più piani, connotato da un'atmosfera da atelier estremamente elegante, arredato con pregiati mobili d'antiquariato, antichi tappeti persiani e porcellane.